Capizzi: “Chiudere i Teatri e le sale da concerto? Una condanna a morte per l’arte”

I giovani musicisti del Centro Sicilia fanno appello al Primo Ministro Giuseppe Conte affinché ravveda le durissime strette sulla Musica e sulla Cultura emanate dall’ultimo DPCM del 24 ottobre 2020. Come pubblicato dalla fonte AGIS (Associazione Generale Italiana dello Spettacolo) su 347.262 spettatori , divisi in 2.782 spettacoli in Italia per il periodo 15 giugno-10 ottobre 2020 si è riscontrato SOLAMENTE 1 contagio.

Parla il direttore della GOS – “Da giugno ad ottobre ci siamo adeguati a tutti i protocolli sicurezza imposti per contrastare i contagi da Covid-19, adeguamenti fatti a nostre spese, con fondi privati. Adesso tutto questo è stato vano? I dati parlano chiaro, nonostante la curva dei contagi continui a salire, nei Teatri e nelle sale da concerto non si sono mai verificati focolai, questo perché chi partecipa a concerti o opere teatrali è rispettoso delle regole! Non avremo più la forza che abbiamo auito a marzo e aprile; così facendo molti chiuderanno battenti. Nelle scuole ci sono stati più di 19.000 contagi, nei teatri 1, risultato: scuole aperte e Teatri chiusi, sembra di essere ad “Avanti un altro” che vince chi sbaglia.”

“La gente – continua Capizzi – “rischia di perdere l’abitudine di andare a Teatro e quindi di sostituire quell’abitudine con altre cose sicuramente più facili da acquisire e ben meno onorevoli di un concerto o di un’opera (già la nascita di YouTube è stata un’aggravante allo spettacolo dal vivo). Fare in modo che la gente disperdi le proprie abitudini è essere complici di un futuro fallimento di un settore, il nostro settore. Noi che continuiamo a credere nei valori della civiltà e della bellezza.”

Dure le parole del giovane direttore che vede crollarsi addosso ogni più probabile speranza di ripresa e di programmazione musicale.

Si aspetta dunque il 25 novembre per potere pensare ad una programmazione natalizia.

Cultura 2020 | La Sinfonica del Centro Sicilia saluta un’estate anomala ma intensa

Il 19 settembre la Sinfonica del Centro Sicilia ha salutato ufficialmente l’estate 2020 dal Teatro Antico di Taormina con Nations Award.

Un’estate anomala per la cultura in generale, restrizioni, protocolli sicurezza, paura del pubblico, rischio di fallimenti. Tutti ostacoli superati brillantemente dalle produzioni della GOS.

Il 21 giugno l’orchestra esce per la prima volta dopo il lockdown con un concerto in piazza a Caltanissetta onorando la giornata europea dedicata alla festa della Musica.

Il 10 agosto un concerto stellare a Gela con la prima edizione di “Una Stella a Villa Greca” un concerto di beneficenza per la protezione civile con Mario Incudine. Registrato SOLDOUT.

Il 13 settembre il Concerto di fine Estate sancataldese che per motivi di maltempo è stato eseguito presso la Cattedrale di Caltanissetta. Registrato SOLDOUT.

Il 19 settembre presso il Teatro Antico di Taormina per il festival cinematografico delle Nazioni come orchestra del Festival con Alessandro Martire, Gonca Dogan, Sandra Milo, Fabio Troiano, Anna Safroncik, Abel Ferrara etc.

“Abbiamo cercato di portare la normalità in un periodo storico anormale.” – spiega il direttore Capizzi – “Ci è costato tanto, essendo una realtà che non gode di contributi pubblici possiamo dire che ci siamo difesi bene. Abbiamo dato la possibilità al nostro pubblico del centro Sicilia e non solo, di potere passare delle serate serene senza pensieri e con l’attenzione tutta per la musica.”

Ancora una volta la GOS Orchestra Sinfonica del Centro Sicilia rispetta l’impegno di divulgazione musicale e culturale nel territorio.

Cultura 2020 | SOLD OUT per il Concerto di fine Estate #7

Grazie alla forza di volontà e al rispetto dei protocolli, il Concerto di fine estate è stato un successo.

Un pubblico esemplare, che con disciplina ha rispettato tutte le misure di sicurezza previste. Artisti distanziati, sicurezza ferrea e location sublime. Insomma a detta di molti una bellissima serata di musica.

Si ringraziano Massimo Barrale, Fiammetta Bellanca, Matilde Napolitano, Assunta Tirrito e padre Canalella.

Un evento sancataldese a Caltanissetta, inusuale ma in tempi d’emergenza ammissibile. A causa infatti delle precarie condizioni meteo il concerto che era previsto a San Cataldo è slittato a Caltanissetta presso la Cattedrale perché unica sede al chiuso consona per il rispetto dei protocolli imposti.

Evento organizzato da “Sinfonie” e dal comune di San Cataldo. Realizzato grazie all’aiuto della BCC Toniolo di San Cataldo, Reale Mutua e Lions Club Caltanissetta dei Castelli.

Presente il Prefetto di Caltanissetta.

Protagonisti l’Orchestra Sinfonica del Centro Sicilia e il Coro misto InCanto

Direttore Raimondo Capizzi

Concerto di fine estate slitta di 1 giorno e cambia location causa maltempo.

A causa delle incerte condizioni meteo, il concerto di fine Estate si terrà domenica 13 settembre presso la Cattedrale di Caltanissetta.

La scelta è stata presa dalla direzione poiché è davvero rischioso portare fuori gli strumenti e le strumentazioni con il rischio pioggia. Così si è optato per eseguire il concerto all’interno della Cattedrale di Caltanissetta che attualmente ha una capienza tale da assicurare distanziamento e sicurezza.

“purtroppo settembre è il mese delle incertezze” – commenta il direttore Capizzi – “il concerto si deve fare nella massima sicurezza e nella massima serenità. La musica ci porta ovunque, questa volta ci porterà nella bellissima cornice della Cattedrale di Caltanissetta.”

L’ingresso sarà comunque contingentato attraverso l’esibizione del biglietto e arrivati ai 200 posti la Chiesa verrà chiusa per rispettare i protocolli.

Si ricorda inoltre che l’evento ha registrato il SOLD OUT.

BCC Toniolo, Lions e Reale Mutua con la GOS per San Cataldo

A San Cataldo il 12 settembre ci sarà il concerto di fine estate grazie alla sinergia della banca Toniolo di San Cataldo, Reale Mutua e Lions Club Caltanissetta dei castelli. Insieme per supportare la musica e la cultura a San Cataldo attraverso l’unico evento cittadino organizzato dalla giovane orchestra Sicula.

Il presidente Saporito, l’agente di Reale Mutua Vincenzo Verde e il direttivo del Lions Club Caltanissetta dei Castelli nelle persone di Maria La Barbera in qualità di presidente e il dottor Angelo Stella in qualità di segretario hanno da subito sposato il progetto dei giovani del centro Sicilia la quale intenzione è quella di valorizzare il territorio attraverso la musica in qualità di unica orchestra del centro Sicilia ed ente attivo costantemente.

Sabato 12 settembre quindi verrà realizzato un evento di ripartenza per le attività culturali del Centro Sicilia

I posti disponibili causa protocolli di sicurezza anti covid 19 saranno di soli 200. I biglietti possono essere acquistati al solo costo di €3 presso i punti vendita autorizzati quali parrucchieria Selina, cartoleria bartolozzi a San Cataldo e parrucchieria Hair Styling di Concetta blandino a Caltanissetta. Sono disponibili i biglietti on-line sul sito eventbrite (link nel precedente articolo)

CONCERTO DI FINE ESTATE: BIGLIETTI ON-LINE DISPONIBILI

E’ disponibile il servizio di vendita on-line per i biglietti del Concerto di Fine Estate #7.

Il costo del biglietto è di euro 3,00 (+0.73 di commissioni per il servizio on-line richiesto direttamente dal fornitore)

Qui il link per l’acquisto: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-concerto-di-fine-estate-7-119116989121

Concerto di Fine Estate | Ecco dove acquistare i biglietti. Solo 200 posti.

Inizia il conto alla rovescia per la settima edizione del Concerto di Fine Estate a San Cataldo in programma sabato 12 settembre 2020.

Il costo del biglietto sarà di soli 3 euro per far sì che tutti (soprattutto coloro che sono stati colpiti dalla crisi economica dovuta al Covid-19) possano assistere.

I biglietti sono in vendita già da oggi presso:

CARTOLERIA BARTOLOZZI (San Cataldo)

PARRUCCHIERIA SELINA (San Cataldo)

PARRUCCHIERIA HAIR STYLING (Caltanissetta)

Samonà: “Grazie al maestro Capizzi che, assieme alla GOS, porta in alto la Sicilia nel mondo”

Arriva un prestigioso riconoscimento al maestro Capizzi e alla Giovane Orchestra Sicula, direttamente dall’assessorato della Regione Sicilia ai Beni Culturali e all’identità Siciliana rappresentato da Alberto Samonà.

In occasione del Concerto di Beneficenza eseguito a Gela nella splendida cornice di Villa Greca, l’On. Alessandro Pagano (in veci di delegato) consegna al Maestro Capizzi e all’orchestra una targa di riconoscenza da parte dell’assessorato ai Beni Culturali con su scritte testuali parole “Al Mestro Raimondo Capizzi, che seppur ventiquattrenne, assieme alla Giovane Orchestra Sicula, porta in alto il nome della Sicilia nel mondo”.

“Per la prima volta, dopo 7 anni, arriva la riconoscenza di quello che abbiamo prodotto fino ad ora” – commenta Capizzi – “un riconoscimento da parte di un assessorato così importante per la nostra Sicilia che ci vantiamo di rappresentare. Le cose belle arrivano con il tempo, e a noi la pazienza non ci manca”.

Così commenta il direttore della GOS sempre pronto ad investire in musica e cultura sul territorio centro-meridionale della nostra bella isola.

Prossimi appuntamenti:

Concerto di fine estate a San Cataldo (CL) previsto per settembre (data da definire)

19 settembre Nations Award al Teatro Antico di Taormina

VILLA GRECA | La Musica conquista Gela grazie al mecenate Luigi Greca

“Le stelle si sono fatte note”.

Grande successo per il format “Una Stella a Villa Greca” andato in scena lunedi 10 agosto alla corte di Villa Greca grazie al mecenate Luigi Greca e alla consorte Maria.

D’angeli – Capizzi il binomio perfetto per la qualità espressa quella sera. Una regia e una conduzione di alto livello.

Presenti le autorità politiche, civili e militari oltre che ai circa 150 invitati.

L’evento ha riscosso un consenso unanime di pubblico e critica e si pensa già alla seconda edizione del 2021.

L’evento è stato reso possibile grazie al supporto economico-finanziario dei coniugi Greca e delle collaborazioni di settore: EDA Comunication, Kroma Production di Angelo Fasciana e dalla Proloco di Gela presieduta da Fabiola Polara.

“Un mare di stelle si sono fatte musica”

San Cataldo 2020 | Il tradizionale Concerto di Fine Estate si farà.

Anche quest’anno il tradizionale Concerto di Fine Estate andrà in scena. Ormai giunto alla sua settima edizione, il CFE è un appuntamento consolidato nella cittadina della provincia nissena. Oggi più che mai la nostra San Cataldo ha bisogno di risvegliarsi, di riprendere la gloria che ha sempre avuto, di far ritornare la “pazzia” che ha sempre contraddistinto i suoi abitanti. In questo caso è la “pazzia” artistica a confermare che San Cataldo c’é!

Da 7 anni consecutivi, il M° Raimondo Capizzi (sancataldese), porta in scena il concerto di fine stagione estiva, grazie alla collaborazione di aziende locali, amministratori e musicisti che quest’anno vedrà in programma le Colonne Sonore dei film più visti (Star Wars, Pirati dei Caraibi, The Avengers, e l’omaggio al grande maestro da poco scomparso Ennio Morricone.

Protagonista la GOS-Orchestra Sinfonica del Centro Sicilia, nata proprio a San Cataldo nel lontano 2013 e che ha regalato alla sola cittadina più di 50 produzioni musicali, si ricorda: I concerti con gli artisti di “Amici” di Maria De Filippi, i Concerti all’Arena della Locanda, i Concerti al Calvario e nel 2019 il ritorno della grande opera Cavalleria Rusticana.

In collaborazione con il coro misto InCanto.

L’evento è in fase organizzativa, a breve la location e la data.